Sensori e Stampa 3D per il nuovo marketing one-to-one

Il marketing one-to-one è uno dei più efficaci metodi per proporre i propri prodotti. Offrire all’utente una comunicazione personalizzata, un prodotto su misura oppure un’esperienza d’acquisto unica permette alle aziende di rendere i propri prodotti unici e difficilmente imitabili.

Le tecniche di marketing one-to-one hanno sempre giovato delle nuove tecnologie e grazie all’arrivo di nuovi sensori e della tecnologia della stampa 3D si prefigurano nuovi interessanti scenari.

Una condotta su un campione di 600 aziende e pubblicata dalla Neolane mette in evidenza come oggi il 22% delle aziende campione utilizzino tecnologie per offrire un’esperienze utente personalizzata tra le pagine del proprio sito web. L’aspetto interessnte è che la percentuale è destinata a salire al 59% entro l’anno, dimostrando l’importanza del trend.

Come sottolineato da un altro report della Monetate, il 64% delle aziende riconosce l’importanza di offrire all’utente un prodotto o servizio in base alle esigenze e alle aspettative del momento.

Il tuo smartphone è il sensore

Le email e i social media sono ad oggi gli strumenti più maturi per comunicare one-to-one con gli utenti. Il crescente numero di smartphone tra gli utenti offre ai marketer la possibilità di utilizzare dati come la posiIone geografica dell’utente, la situazione meteo, la direzione dello spostamento ed altri per offrire prodotti e servizi specifici per quell’utente. Immagina di essere a Bangkok con 35 gradi e umidità all’80% e di ricevere un messaggio ubblicitario che ti indica un venditore di succhi di frutta bio che si trova a 300 metri da te. Non saresti contento? Io si.

Dal digitale all’in-store con la stampa 3D

Pesare che un approccio one-to-one ai consumatori possa essere fattibile solo nella sfera digitale è errato. Converse permette ai propri utenti di andare in alcuni store selezionati e di creare al momento le proprie scarpe che possono essere ritirate successivamente.

L’azienda giapponese Muji invita i propri clienti a farsi cansinare nei propri store per ricevere una miniatura realizzata con una stampante 3D. Proprio questa tecnologia sembra offrire le maggiori opportunità visti i costi contenuti e i diversi ambiti applicativi.

Come avverte Monetate nel proprio rapporto le aziende devono partire dalle esigenze degli utenti e non dalla tecnologia per poter creare una comunicazione one-to-one efficace e duratura nel tempo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>