Perpetual Plastic Project: riciclare per stampare in 3D

Perpetual Plastic Project nasce in Olanda con 2 scopi ben precisi:
1- reciclare la plastica a livello locale coinvolgendo le persone in modo attivo
2- stimolare la creatività delle persone insegnando a costruire oggetti partendo dagli oggetti reciclati.
L’idea di fondo è quella di riciclare la plastica in modo da ottenere nuovo materiale plastico da utilizzare nelle stampanti 3D.
Il processo si può suddividere in 4 fasi:
1. I bicchieri di plastica usati vengono puliti ed asciugati
2. i bicchieri vengono sminuzzati con dei macchinari
3. i pezzetti di plastica ottenuti vengono fusi e passati attraverso un estrusore per formare un filamento di plastica
4. i filamenti ottenuti vengono impegati nelle stampanti 3D

Per mostrare i risultati ed i benefici ottenibili, è stata creata un’installazione permanete dove chiunque può portare i propri oggetti da reciclare, partecipare al processo di riciclo e a quello di pregettazione e stampaggio di oggetti.
Recentemente il progetto ha partecipato alla Makerfaire di Roma dove i visitatori hanno potuto comprendere lo spirito e l’importanza del progetto.
Continueremo a seguire il Perpetual Plastic Project perchè siamo convinti che il cambiamento culturale sia essenziale per l’affermazione delle tecnologie di stampa 3D.

Vi lasciamo al video di Perpetual Plastic Project

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>