US Army e la stampa 3D per il cibo dei soldati

I ricercatori della US Army stanno studiando le stampanti 3d per stampare il cibo dei soldati del futuro. Secondo il comunicato stampa (leggi qui) gli ingegneri alimentari affermano che il cibo stampato in 3D permetterà ai soldati di mangiare direttamente sul campo di battaglia.

Con le tecnologie 3D, il cibo può essere preparato su misura in base alle esigenze di alimentaizone. La razione standard contiene cibo con uan scadenza di 3 anni, la stampa 3D sembra offrire nuove opzioni che estendono questa data secondo Lauren Oleksyk, uno dei ricercatori che sta lavorando al progetto.

All’inizio di dicembre uno dei più grandi gruppi italiani, Barilla, ha presentato un contest con l’obiettivo di accelerare la stampa 3D della pasta. Oltre 530 designer provenienti da tutto il mondo hanno presentato il loro progetto per permettere ad uno dei più comuni alimenti di essere stampato.

“La stampa del cibo è uno dei settori che fanno segnare la crescita maggiore in questi ultimi mesi” afferma Oleksyk. “Molte aziende stampano già caramelle e ciccolatini. Molte altre sono impegnate nella stampa di alimenti a base di carne oppure con altre materie a base vegetale”.

Il futuro presentato da Oleysyk fa intravedere la possibilità per i soldati americani di crearsi i propri piatti secondo i propri gusti personali ma anche secondo le proprie esigenze nutrizionali che, come sappiamo, possono variare molto in base al territorio nel quale ci si trova.

Via: Army.mil

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>