I sistemi di posizionamento delle stampanti 3D

Rimanendo all’interno dei volumi di stampa, la stampante deve essere in grado di posizionare l’hot-end in ogni punto necessario per realizzare l’oggetto desiderato. Comunque l’hot-end delle stampanti 3D non è l’unica parte che si può muovere.
Le stampanti muovono sia l’hot-end che il piatto di stampa in molti modi, qui presentiamo i 3 più comuni:

Gantry

Questo tipo di stampanti 3D presentano un estrusore che si muove sull’asse delle x e delle y ed il letto di stampa sull’asse delle z. Sia la Ultimaker che la MakerBot adottano questa soluzione anche se le due stampanti differiscono sul collegamento tra estrusore e l’hot-end. La replicator integra l’estrusore con l’hot-end. La Ultimaker usa un Bowden per separare i due pezzi. La Replicator ha un design più semplice, mentre la Ultimaker, grazie alla soluzione adottata, riesce a ridurre il peso delle componenti.

Letto di stampa mobile

Al posto di muovere l’estrusore e l’hot-end sull’asse delle x-y, una delle assi cambia in base al movimento del letto di stampa. Normalmente, una stampante con letto di stampa mobile muovono la estrusore sull’asse delle z. Questa soluzione presenta un design meccanico più semplice ma hanno lo svantaggio di dover avere un letto di stampa più pesante che, muovendosi molto, può portare al danneggiamento di altre componenti della stampante.

Deltabot

Un deltabot ha tre barre di controllo collegate alla parte superiore della stampante. Queste barre sono responsabili del movimento dell’estrusore. Recentemente, Johann Rocholl ha adattato questa tecnologia alle stampanti 3D, inserendola nella sua Rostock. Spiegare questa stampante è molto difficile, meglio un’immagine.
La Rostock usa un setup Bowden per l’estrusore permettendo un posizionamento dell’estrusore e dell’hot-end molto veloce e precisa.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>